Odontoiatria Estetica

ORTODONZIA LINGUALE

In alcuni casi è possibile utilizzare apparecchiature linguali per salvaguardare l’estetica del paziente. Essa consiste nell’applicazione dei racket dal lato interno, quello rivolto verso la lingua. Questo tipo di approccio risulta assolutamente invisibile e, nei casi di contrazione delle arcate dentarie, risulta molto più efficiente di quello vestibolare (esterno, visibile) Grazie a questa metodica il trattamento ortodontico non comporta più per i pazienti in cura la preoccupazione dell’inestetismo del sorriso durante il trattamento. Anzi permette di apprezzare il miglioramento dell’allineamento dei denti sin dall’inizio. Il lieve imbarazzo fonetico dovuto all’interferenza dei brackets con la lingua viene superato in pochi giorni di adattamento, e solo in casi rari può richiedere fino a un mese. La difficoltà di selezionare i casi idonei per un trattamento ortodontico linguale e la maggiore complessità operativa degli ortodontisti fanno sì che questa tecnica sia poco diffusa nel mondo ed usata in Italia da pochi specialisti.

ORTODONZIA ESTETICA

Secondo la Scienza Bioprogressiva, da noi praticata, gli apparecchi vengono applicati in maniera progressiva seguendo una logica legata agli obiettivi da raggiungere. I primi denti ad essere interessati sono di solito i molari considerati le fondamenta dell’occlusione. Successivamente gli incisivi inferiori, coperti dal labbro inferiore ed i premolari ed i canini nascosti dalle guance. L’ingranaggio di molari e canini è alla base di una buona riuscita del trattamento e di una sua difficile recidiva. Con questo approccio gli incisivi superiori, che sono i denti più visibili e sono considerati il tetto dell’occlusione vengono di solito interessati nelle ultime fasi della terapia, sino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

GNATOLOGIA ESTETICA

Le patologie dell’articolazione temporomandibolare vengono, di solito, curate mediante l’applicazione di un apparecchio sull’arcata inferiore (meno visibile), che ricalca la forma e il colore dei denti naturali, risultando, cosi, meno evidente.

SBIANCAMENTO

Alimenti (caffè, the, vino), tabacco e medicine, con il passare degli anni, alterano inevitabilmente il colore naturale dei denti, rendendoli gialli e spenti. Le moderne procedure di sbiancamento permettono non solo di far tornare i denti al colore naturale, ma addirittura di renderli ancora più bianchi, operando sempre in totale sicurezza ed adoperando tecniche dal principio scientifico. Lo sbiancamento viene eseguito con sostanze che penetrano nello smalto del dente, eliminando le macchie in modo delicato e senza effetti collaterali. Avere un sorriso con denti bianchi e luminosi aiuta a migliorare l’aspetto e di conseguenza la capacità di autostima e di confronto con gli altri, annullando remore e timori. Un bel sorriso comunica pulizia, ordine, simpatia e contribuisce a valorizzare l’individuo.

ODONTOIATRIA RESTAURATIVA ESTETICA

E’ una branca dell’odontoiatria restaurativa che mira a ripristinare la forma, il colore o l’estetica dei denti affetti da patologie dentarie. A seconda dell’estensione del restauro si possono realizzare semplici otturazioni in materiale composito identiche ai denti naturali, o intarsi più estesi(ricostruzioni su misura), o ancora corone e faccette (ricostruzioni su misura più complesse); queste, tramite tecniche adesive, andranno a sostituire la porzione di dente mancante o danneggiato.